Asus si spegne? Dieci colpi e lo riaccendi

Salacabula, magicabula, bibidi bobidi bù…

Ahem…come raccontavo nel mio precedente post, il mio Asus A7Jc da un po’ di tempo presentava un problema alquanto singolare: dopo un periodo di tempo casuale, si spegneva, lasciando accesa in un malaticcio colore giallo, la spia della batteria. Anche a batteria scollegata.

Poco speranzoso, telefono all’assistenza ASUS e una operatrice mi dice di trovare un forellino, sul fondo del notebook, identificato da due frecce.


|> o < |

(Bella l'immagine in alta risoluzione, eh?).

Ok, trovato. Vicino alla batteria.

Passo seguente, l'operatrice mi chiede di staccare l'alimentazione e di rimuovere la batteria.

Eh???

Ok, fatto.

Quindi mi chiede di infilare un ago o una graffetta nel foro e cliccare per 10 volte il pulsante sul fondo del microscopico foro.

Quindi, attendere 20 minuti lasciandolo inerte.

Ok,  fatto. Anzi, mi sono buttato sul divano e ne sono resuscitato dopo un'oretta.

Riaccendo.


zarrelli@moveaway:~$ uptime
22:20:29 up 4:00, 2 users, load average: 0.00, 0.00, 0.00
zarrelli@moveaway:~$

Eh, beh, da pochi minuti a 4 ore. E sta ancora in piedi. Lascio il portatile acceso fino a domani mattina. Se lo ritrovo in piedi, sciolgo la prognosi.

P.S.
Eh, mi sa che il pulsante in questione è un hard reset.

Be Sociable, Share!

4 Risposte a “Asus si spegne? Dieci colpi e lo riaccendi”

  1. ciao,mi chiedevo se dopo l’hard reset il tuo notebook ha perso tutti i dati sull’HD,tipo foto,file di testo etc.

  2. Ciao,

    no, si è solo resettato il BIOS, ma non ha toccato niente sul disco. Non ho perso nulla.

  3. SPETT.LE ANOVO – ASUS
    Reparto Assistenza Tecnica
    e p.c.
    Alessandro, operatore n. 11

    Salve,

    sono la sig.ra Nigro Irene ed ho acquistato il notebook:

    Asus A6770KLH

    in data 03/10/2005 presso:

    “Info & Tel S.r.l.”, P.I. 01154270761, Via Pesaro, 85028 Rionero in Vulture (PZ), Tel: 0972/722583.

    La macchina ha sempre presentato alcuni difetti, come successivo surriscaldamento, impossibilità di masterizzare su alcuni supporti e, sorattutto, si “risvegliava” da sola dallo standby, cosa alquanto sgradevole e pericolosa in caso dovessi trasportare il pc in valigia.
    Decisi perciò di spedirlo in assistenza, prima che scadesse la garanzia, presso:

    A-Novo Italia, via Saul Banfi, 20100 Saronno (VA), 02 96.17.22.40

    in data 2 Agosto 2007, manifestando i seguenti difetti:

    1) Non mantiene standby;
    2) HDD con settori danneggiati;
    3) Non masterizza;
    4) Si spegne nei test di stress CPU;
    5) Ventola al massimo in modalità AudioDJ;
    6) Non si riavvia (resta in AudioDJ).

    Lo spedii quindi tramite DHL CON ASSICURAZIONE a Saronno alla su citata A-Novo Italia, la quale dopo qualche giorno mi mandò l’sms informativo recitante “PC arrivato in azienda. Stato: graffi sulla cover superiore”.
    Ovviamente tali graffi non erano presenti all’invio, nè sarebbero potuti essere addebitabili ad un errato packaging dato che il pc era stato confezionato con tutte le accortezza del caso, quindi chiamai A-Novo allo 02 96.17.22.40 dicendo loro che il pc in partenza era perfetto e così sarebbe dovuto ritornare, anche avvalendomi dell’assicurazione. Loro molto gentilmente mi risposero che c’era stato un errore nell’ivio dell’SMS e quindi che non mi sarei dovuto preoccupare.

    A settembre 2007 torna il PC. Resoconto: avevano cambiato di tuttto, cavo LCD, scheda madre, touchpad, HDD e lettore ottico. Resoconto grafico: il pc mi è tornato graffiato. Resoconto funzionale: il pc dallo standby si risveglia sempre da solo, la ventola fà un rumore stranissimo come se fosse stata montata storta e continua a spegnersi per surriscaldamento. Gli altri difetti non li ho nemmeno controllati.
    Chiamo A-Novo per spiegazioni e dopo aver spiegato tutto mi dice che non può fare niente e che devo chiamare l’ASUS all’199-400059. Lo faccio, stesse spiegazioni e medesima risposta: devo contattare ASUS. Dopo un paio di batti e ribatti, decido quindi di mandare dei fax ad entrambi dicendo che dovevano assolutamente ripararmi i difetti elencati e descritti nella prima spedizione ed in più le plastiche superiori.
    Niente.
    Rimando i fax.
    Niente.
    Rimando i fax specificando che erano stati mandati in copia anche ad altroconsumo, mi manda rai 3 e federconsumatori.
    Magicamente nel giro di qualche ora (siamo ormai a fine ottobre 2007) chiama una signorina dall’asus, scusandosi e dicendomi “non si preoccupi, invii il notebook e lo ripariamo, tutto gratis, assicurazione inclusa”.
    OK. Uso il pc per un pò perchè avevo del lavoro urgente da svolgere e a fine novembre lo spedisco, stesso pacco e stesso foglio descrittivo della prima volta, con in più l’indicazione sui graffi.
    Il pc arriva ad A-Novo che mi manda il suo solito messaggio SMS identico al primo. Dopo qualche giorno mi contatta Francesco di Anovo, dicendomi che l’alimentatore aveva un pezzo con nastro isolante e perciò mi consigliava di acquistarne uno nuovo. Solo così mi accorsi di aver spedito un alimentatore di un altro mio notebook per errore, così dissi a Francesco “Ok, faccio il bonifico, però mi raccomando il vecchio rispeditemelo perchè è di un altro PC”. Risposta: “Ovvio, non c’è problema”.
    Passa natale, passa capodanno, passa la befana, intorno al 15 ritorna il pc. Stato: nessun graffio; ventola stranamente rumorosissima; Standby “sbarazzino”, non la vuole sapere di restare spento. Nuovo problema: nel pacco c’è solo il nuovo alimentatore.
    Ricomincia il giro di fax e telefonate (all’199 sono andati almeno 40 euro finora) finchè mi chiama un bel giorno il sig. Alessandro direttamente dal settore Swap di Asus – 199.4000.59. Rispiego per l’ennesima volta la situazione e lui mi dice “Ok, lo rimandi in Asus, noi facciamo una perizia e nel caso lo sostituiamo”. Nel corso della telefonata, poi, nel riassumere dati e procedura mi dice “Ah, ma il notebook è fuori garanzia?” ed io “Certo, è da agosto che sta in giro!”. Risposta: “allora non so se lo posso sostituire, lo mandi e io nel frattempo ci penso”. Allorchè io “Alessandro io ci lavoro col PC, non puoi PRIMA pensarci e POI farmelo spedire?”. Risposta: “NO”.
    Finisco di fare i miei lavori, cerco di fare un backup, compro un notebook sostitutivo e in Aprile spedisco il notebook. Arriva in Anovo e dopo qualche giorno mi arriva una email con un preventivo di riparazione di 300 euro circa. Chiamo Alessandro e lui, rimangiandosi la parola, dice che non può sostituire l’unità ma solleciterà Anovo a procedere in garanzia ed in tempi rapidi.
    Oggi 15 Maggio è finalmente tornato il PC. Lo accendo e la prima cosa che faccio è testare lo standby, che ovviamente non funziona. Chiamo A-Novo e mi dice “non si preoccupi, la garanzia si estende di 3 mesi a partire dalla ricezione dopo ogni intervento”. Chiamo Alessandro e dice che non può sostituire il notebook chiudendomi il telefono in faccia.

    La presente è per spiegare quanto è accaduto, per chiedere cosa dovrei fare adesso e per informare tutti che in data 19 maggio ho fissato l’appuntamento con il mio legale di fiducia. In più, stavolta mi sono preso la libertà di mandare il fax alle riviste specializzate del settore per diffondere un po’ di conoscenza sulla verità dei centri assistenza e sull’ASUS.

    Saluti.

    39.392.55.35.133

  4. Fate attenzione che se premete il bottone per 11 volte invece che 10 attivate l’autodistruzione del portatile!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.